• Studio Progetti Finanziari

Ai nastri di partenza il “Fondo Impresa femminile”. Domande in due steps.

Prima chiamata, per le imprese costituite da meno di 12 mesi. La presentazione delle domande sarà possibile dal 19maggio 2022.

Per le imprese costituite da più di 12 mesi, la trasmissione delle domande potrà avvenire a partire dal 7 giugno 2022.


1. Soggetti beneficiari

  • imprese a prevalente partecipazione femminile, ivi comprese le lavoratrice autonome iscritti agli ordini professionali e quelle esercenti professioni non organizzate (L.4/2013).

2. Investimenti ammissibili

  • immobilizzazioni materiali, quali impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica;

  • immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata;

  • servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale;

  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda;

  • esigenze di capitale circolante, nel limite del 20%

3. Limiti di investimento e agevolazioni per tipologie di imprese

  • Imprese costituite da meno di 12 mesi

a) per i programmi che prevedono spese ammissibili non superiori a 100.000 euro, l’agevolazione copre fino all’80% delle spese ammissibili e comunque per un importo massimo del contributo pari a 50.000 euro;

b) per i programmi che prevedono spese ammissibili superiori a 100.000 euro e fino a 250.000 euro, l’agevolazione copre fino al 50% delle spese ammissibili.

  • Imprese costituite da oltre 12 mesi fino a 36 mesi

a) i programmi di investimento non potranno essere superiori a 400.000 euro. La copertura dell’investimento è pari all’80% delle spese ammissibili; l’agevolazione è articolata per il 50% nella forma di contributo e per il restante 50% in forma di finanziamento agevolato a tasso zero da restituire in otto anni;

  • Imprese costituite da oltre 36 mesi fino a 60 mesi

a) i programmi di investimento non potranno essere superiori a 400.000 euro. La copertura dell’investimento è pari all’80% delle spese ammissibili; l’agevolazione è articolata per il 50% nella forma di contributo e per il restante 50% in forma di finanziamento agevolato a tasso zero da restituire in otto anni; le spese di capitale circolante sono erogate esclusivamente nella forma del contributo e sono ammissibili fino al 25% dell’investimento e comunque nella misura dell’80% della media degli ultimi tre esercizi.

4. Attività ammissibili

  • Sono ammissibili tutte le attività ad esclusione dell’agricoltura.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti