Cultura CREA

L’incentivo   “Cultura Crea”  si rivolge alle pmi dell’industria culturale e creativa e ai soggetti del terzo settore, che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio.

In particolare, l’incentivo per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia team di persone fisiche (sono escluse le ditte individuali) che vogliono costituire una impresa ovvero le imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi dalla data della domanda, comprese le cooperative.

Gli ambiti di intervento riguardano una delle seguenti aree tematiche:

  • economia della conoscenza: ossia sviluppo o applicazione di tecnologie per creare, organizzare, archiviare e accedere a dati e informazioni legati all’industria culturale;
  • economia della gestione e fruizione: produzione di innovazione per una gestione integrata dei beni culturali con il territorio, gestione e sviluppo di strumenti e soluzioni applicative in grado di innovare le attività di gestione di beni e attività culturali
  • economia della conservazione: modalità e processi innovativi per le attività di restauro/manutenzione e recupero del patrimonio culturale

L’investimento massimo ammissibile è fino a euro 400.000,00 la cui agevolazione consiste in un finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto sulle spese ammesse.

Le agevolazioni, concessi nell’ambito del regolamento de minimis, possono coprire fino all’80% delle spese totali, elevabili al 90% in caso di premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.