Bando Misura 6.4.c “Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori commercio – artigianale -turistico -servizi – innovazione tecnologica Domande dal 14 maggio al 12 agosto

  • Beneficiari

I beneficiari dell’operazione sono:

  • imprenditori agricoli che       intendono diversificare la loro attività;
  • le persone fisiche;
  • le microimprese e le piccole

L’intervento deve essere localizzato esclusivamente all’interno di uno dei comuni del GAL Eloro ossia:

Avola; Noto; Pachino; Portopalo di Capo Passero; Rosolini.

L’iniziativa progettuale non può essere considerata ammissibile al di sotto  della soglia minima di € 30.000,00 e massima di € 133.333,33

  • Investimenti ammissibili

L’operazione intende sostenere investimenti per:

  • le attività di B&B (solo in immobili di proprietà)
  • la valorizzazione di prodotti artigianali e industriali;
  • gli interventi per creazione e lo sviluppo di attività commerciali;
  • servizi turistici, servizi ricreativi, di intrattenimento, servizi per l’integrazione sociale in genere, servizi di manutenzione ambientale, fruizione di aree naturali quali Natura 2000, Parchi o

Tra gli interventi ammissibili in tali contesti, finalizzati alla valorizzazione delle risorse legate al territorio, e caratterizzati da principi quali sostenibilità energetica, ambientale, innovazione tecnologica e servizi dedicati alla persona, possono essere compresi:

  • ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di beni immobili strettamente necessari allo svolgimento esclusivo delle attività di B&B
  • interventi per la realizzazione di prodotti artigianali ed industriali non compresi nell’Allegato I del Trattato e di punti vendita;
  • interventi per la creazione e lo sviluppo di servizi turistici, artigianali, ricreativi, commerciali e per l’integrazione sociale in genere, servizi di manutenzione ambientale e per la fruizione di aree naturali quali Natura 2000, Parchi o Riserve;
  • interventi finalizzati alla creazione e allo sviluppo di attività in grado di fornire servizi importanti per le popolazioni e alle imprese, come quelli del settore dell’accoglienza;
  • interventi nel campo dei servizi di guida ed informazione finalizzati alla fruibilità di musei e beni culturali;
  • interventi per la fornitura di servizi di guida ed accompagnamento nella visita turistica di beni paesaggistici, riserve, parchi ed altri elementi naturali;
  • interventi in strutture per attività di intrattenimento, divertimento e ristorazione;
  • interventi per la fornitura di servizi di digitalizzazione e informatizzazione dedicati ai beni storici, culturali, naturali e paesaggistici;
  • interventi per la fornitura di servizi per allestimenti di esposizioni e performance nelle arti teatrali, visive e musicali;
  • interventi per la fornitura di servizi sociali e assistenziali come le attività di riabilitazione e integrazione sociale rivolte prevalentemente ad anziani e soggetti con disabilità, ma anche ad altri soggetti con situazione di svantaggio;
  • interventi per la fornitura di servizi educativi per attività di aggregazione destinati a diverse fasce di età;
  • interventi per la fornitura di servizi innovativi inerenti le attività informatiche e le tecnologie di informazione e comunicazione a supporto della popolazione e delle imprese sul
  • interventi per la divulgazione della civiltà rurale attraverso spazi espositivi raccolte di attrezzi ed elementi testimoniali, documentazioni fotografiche, proiezione di filmati multimediali.
  1. Agevolazioni

Il sostegno previsto, erogato sotto forma di contributo a fondo perduto, sarà concesso in regime “de minimis” con un’intensità di aiuto del 75% per un importo massimo concedibile di euro 100.000,00.