PSR Sicilia

Pubblicato il bando relativo alla Misura 6.4c per le attività extra agricole

Pubblicato il bando relativo alla Misura 6.4c

Le domande a partire dal 27/10/2017 e fino al 20/02/2018

  • Beneficiari

I beneficiari dell’intervento sono:

  • imprenditori agricoli ed i coadiuvanti familiari;
  • le persone fisiche;
  • le microimprese e le piccole imprese.
  • Interventi ammissibili

L’intervento intende sostenere investimenti per :

  • attività di B&B; (l’investimento è finanziabile solo se di proprietà);
  • servizi turistici, servizi ricreativi, di intrattenimento, servizi per l’integrazione sociale in genere, servizi di manutenzione ambientale, per la fruizione di aree naturali quali Natura 2000, Parchi o Riserve;
  • interventi in strutture per attività di intrattenimento, divertimento e ristorazione;
  • interventi per la fornitura di servizi di digitalizzazione e informatizzazione dedicati ai beni storici, culturali, naturali e paesaggistici;
  • interventi per la fornitura di servizi per allestimenti di esposizioni e performances nelle arti teatrali, visive e musicali;
  • interventi per la fornitura di servizi sociali e assistenziali come le attività di riabilitazione e integrazione sociale rivolte prevalentemente ad anziani e soggetti con disabilità, ma anche ad altri soggetti con situazione di svantaggio;
  • interventi per la fornitura di servizi educativi per attività di aggregazione destinati a diverse fasce di età;
  • interventi per la fornitura di servizi innovativi inerenti le attività informatiche e le tecnologie di informazione e comunicazione a supporto della popolazione e delle imprese sul territorio.
  • interventi per la divulgazione della civiltà rurale attraverso spazi espositivi raccolte di attrezzi ed elementi testimoniali, documentazioni fotografiche, proiezione di filmati multimediali.
  • interventi per la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli non compresi nell’Allegato I del Trattato;
  • gli interventi per creazione e lo sviluppo di attività commerciali;
  • interventi finalizzati alla creazione e allo sviluppo di attività in grado di fornire servizi importanti per le popolazioni e alle imprese, come quelli del settore dell’accoglienza;
  • interventi nel campo dei servizi di guida ed informazione finalizzati alla fruibilità di musei e beni culturali, di guida ed accompagnamento nella visita turistica di beni paesaggistici, riserve, parchi ed altri elementi naturali;
  • Investimenti ammissibili

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute dopo la presentazione della domanda di aiuto, ad eccezione delle spese propedeutiche alla presentazione della domanda stessa qualora sostenute entro i 12 mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda di sostegno. L’investimento minimo è di euro 30.000,00.

Sono considerate ammissibili le spese per la realizzazione di:

  • Opere murarie di adeguamento, ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di beni immobili strettamente necessari allo svolgimento delle attività;
  • Acquisizione di beni materiali;
  • Spese generali (max 12%);
  • Agevolazioni previste

Le agevolazioni a fondo perduto sono erogate secondo il regime del “de minimis” nella percentuale massima del 75% fino ad un importo di euro 200.00