mise

Finanziamenti a tasso zero per le PMI vittime di mancati pagamenti – Le domande potranno essere presentate dal prossimo 3 marzo

Pubblicata la circolare attuativa

Con la finalità di ripristinare la liquidità di PMI che risultano potenzialmente in crisi in quanto vittime di mancati pagamenti da parte di imprese debitrici imputate dei delitti di estorsione, truffa, insolvenza fraudolenta e false comunicazioni sociali, il MISE concede finanziamenti a tasso zero di importo fino a euro 500.000,00 di durata non inferiore a tre anni e non superiore a dieci anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di due anni; il rimborso avviene a rate semestrali scadenti a maggio e novembre.

Per la concessione del finanziamento agevolato devono risultare rispettati i seguenti parametri:

  • L’impresa presenti una situazione di potenziale crisi di liquidità a causa di mancati pagamenti da parte delle imprese debitrici, il cui rapporto non potrà essere inferiore al venti per cento tra l’ammontare dei crediti non incassati nei confronti delle imprese debitrici e il totale dei “Crediti verso clienti”;
  • L’importo richiesto non potrà essere superiore alla somma dei crediti documentati e non pagati vantati dalla PMI beneficiaria nei confronti delle imprese debitrici alla data di presentazione della domanda;
  • Grado di patrimonializzazione: il rapporto tra patrimonio netto e totale dell’attivo non può risultare inferiore al cinque per cento con riferimento all’ultimo bilancio approvato. Per le società di persone e le imprese individuali il patrimonio netto è considerato integrato con il patrimonio dei soci o del titolare, rilevato dalla dichiarazione dei redditi, e ridotto dei prelevamenti dei soci o del titolare;
  • Capacità di rimborso: relativamente all’ultimo bilancio approvato il flusso di cassa, inteso come somma dell’utile dell’esercizio, degli ammortamenti materiali e immateriali, degli accantonamenti e degli eventuali compensi agli amministratori, non può risultare inferiore alla somma degli impegni annuali per capitale derivanti dal finanziamento agevolato richiesto e dagli altri finanziamenti mlt già erogati alla PMI beneficiaria in essere alla data di presentazione della domanda.